Arte e Cultura Lombardia

A Milano Dürer e il Rinascimento, tra Germania e Italia

5 marzo 2018
Gesu fra i dottori Alfred Durer

Immagine di copertina: Gesù fra i dottori di A. Dürer (particolare)

 

Davvero stimolante la mostra Dürer e il Rinascimento, tra Germania e Italia, che abbiamo visitato a Palazzo Reale di Milano (apertura dal 21 febbraio al 24 giugno 2018).

Mostra Dürer e il Rinascimento a Palazzo Reale a Milano

L’approccio all’opera del grande maestro tedesco, considerato il padre del Rinascimento tedesco, è svolto per temi, permettendo un confronto con i suoi più famosi contemporanei, tedeschi ed italiani.

San Gerolamo di Leonardo da Vinci alla mostra su Dürer

San Gerolamo di Leonardo da Vinci

La geografia culturale del Rinascimento

Più che una storia artistica di un lungo periodo (1480-1530) caratterizzato da grandi curiosità intellettuali, scientifiche ed artistiche, è presentata una geografia dell’arte rinascimentale al di qua e al di là delle Alpi, tra Germania meridionale ed Italia settentrionale.

Particolare della mappa di Venezia di A.Kolb e J.De' Barbari primi '500

Particolare della mappa di Venezia di A.Kolb e J.De’ Barbari dei primi del ‘500

L’accento sulla geografia culturale in cui si muovono i grandi maestri tedeschi ed italiani viene subito evidenziato con l’esposizione delle incisioni di due città che all’epoca erano al centro degli scambi commerciali ed artistici, e che furono portatrici di una nuova cultura: Venezia, principale centro editoriale italiano che ospitò Dürer, desideroso di espandere la sua opera di incisore già famoso, e Norimberga, sua città natale.

Veduta di Norimberga alla mostra su Dürer e il Rinascimento a Milano

Veduta di Norimberga incisa nel 1493.

130 opere, tra cui 12 dipinti e 3 acquerelli e una sessantina tra disegni, incisioni, libri e manoscritti accompagnano il visitatore in un percorso di scoperta della reciprocità dei rapporti artistici fra nord e sud delle Alpi fra la fine del ‘400 e l’inizio del ‘500 e delle trasformazioni compositive che ne derivarono, dalla nuova attenzione alla natura agli studi teorici sulle proporzioni dei corpi.

Studi di Dürer sulle proporzioni del corpo umano

Dürer ricevette proficue influenze ed ebbe scambi teorici con artisti di altissimi livello, che con lui “dialogano” in mostra: Lucas Cranach, Albrecht Altdorfer, Hans Baldun Grien, Hans Nurgkmair, Martin Schongauer e in Italia, dove soggiornò e lavorò a Venezia, Bellini, Mantegna, Lotto, Tiziano, Carpaccio, Giorgione e Leonardo da Vinci.

La Pala del Rosario dipinta da Dürer a Venezia

La Pala del Rosario dipinta da Dürer a Venezia

Un’Europa già unita e un Rinascimento non solo classico

La figura di Dürer diviene l’icona di una Europa già unita dalla cultura, aperta alle reciproche influenze e scoperte. Le opere esposte evidenziano un nuovo concetto di unità culturale sovranazionale e di Rinascimento: non solo un ritorno al classico ma periodo fertile di nuove forme espressive.

Mostra su A. Dürer a Milano

 

Dürer e il primo “diritto d’autore”

Dürer, oltre che un grande conoscitore della natura e della psicologia umana (potenti i suoi ritratti!) fu anche un ottimo imprenditore di sé stesso. Forse il primo a preoccuparsi del diritto d’autore, “brevettando” il marchio con cui contrassegnava le sue opere per evitare le contraffazioni ed ottenendo dall’imperatore che nessuno potesse riprodurre i suoi lavori.

Stampe alla mostra di Dürer

Capì anche l’importanza di andare incontro alle esigenze di un pubblico più vasto, producendo stampe ed incisioni di soggetti popolari.

Incisioni di Dürer alla mostra di Milano

 

Il primo libro realizzato in proprio in Occidente

Dürer fu il primo artista a progettare, illustrare e pubblicare in proprio un libro: i quindici fogli dell’Apocalisse. Un’opera celeberrima esposta in mostra insieme a La Melancolia, uno dei suoi lavori più famosi, ammirata da grandi artisti contemporanei a Dürer.

Ritratto di vecchia di A. Dürer

Anch’io mi sono fatta un “autoritratto” .  L’altro l’ha fatto il Giorgione !

 

Una grande mostra sul clima artistico e culturale dell’Europa rinascimentale, alla base dell’Europa di oggi.

Monogramma di A. Dürer

Monogramma di A. Dürer

 

La mostra, promossa dal Comune di Milano, è curata da Bernard Aikema e si potrà visitare a Palazzo Reale fino al 24 giugno 2018

Orari di visita

Lun. 14,30 – 19,30
Mar. 09,30 – 19,30
Mer. 09,30 – 19,30
Gio. 09,30 – 22,30
Ven. 09,30 – 19,30
Sab. 09,30 – 22,30
Dom.09,30 – 19,30
Ultimo ingresso un’ora prima della chiusura.

 

Mostra su Dürer e il Rinascimento a Palazzo Reale di Milano

 

Seguici su Facebook e su Instagram . Cercando vagabondiinitalia.it troverai altre foto dei nostri “viaggi lenti per gustare l’Italia”.

 

Italia Regioni Lombardia

Potrebbe interessarti anche

Nessun Commento

Questo spazio è per te, lascia i tuoi commenti e condividi le tue esperienze, i tuoi progetti di viaggio.
Se lo utilizzi, farai crescere la comunità dei ”vagabondi in Italia”.

Lascia un Commento