Abbiamo incontrato...

Ascolto Dante e…vivo!

17 Maggio 2021
lettura Dante

Intervista al prof. Giorgio Battistella, grande “innamorato” dell’opera dantesca e membro della  Società Dante Alighieri di Treviso.

In occasione dei 700 anni dalla morte di Dante in tutta Italia saranno numerosissimi gli eventi per ricordare il grande poeta e fare conoscere la profondità della sua opera, fondamento della nostra lingua e cultura.

Tra le molte iniziative, decisamente particolare ci è sembrata quella di Giorgio Battistella, grande ammiratore di Dante che da anni recita i canti della Divina Commedia in serate pubbliche o in occasioni private. Abbiamo così deciso di incontrarlo (virtualmente) e di fargli qualche domanda per capire meglio come è nato il suo progetto per celebrare questo anniversario.

Buongiorno Giorgio, nella nostra chiacchierata telefonica mi ha detto che a luglio farà un lungo itinerario in bici per “portare” Dante fra estimatori e persone che magari non hanno più letto la sua poesia dai tempi della scuola. Come è nata questa sua idea?

L’idea nasce durante l’esperienza di alcuni giorni a Camaldoli, nell’estate 2020, dove ho potuto condividere con gli ospiti dell’eremo l’ascolto di alcuni canti della Divina Commedia e, nel mezzo dell’affascinante foresta dell’Appennino tosco-emiliano, “respirare” insieme alcune pagine famose di un altro e ancor più celebre “viaggio”, quello di Dante nei regni dell’oltre-morte. Mi sono detto: “Ma perché non pensare per l’anno prossimo, in cui si celebrano i 700 anni della morte di Dante, ad un itinerario in bici durante il quale, ad ogni tappa, poter offrire una serata dantesca senz’altro compenso che quello dell’ospitalità per la notte?”

Non sarà stato facile trovare i contatti giusti. Bisogna conoscere molta gente…

Naturalmente non conosco direttamente tutte le persone che organizzeranno gli incontri. Ho cominciato a passare parola tra i miei amici e conoscenti, soprattutto quanti hanno già avuto modo di ascoltarmi in questi ultimi 10 anni di recitazioni in pubblico, per contattare persone interessate e sensibili alla poesia nelle varie regioni dove intendevo recarmi: utilizzando la loro mediazione ho potuto trovare qualche porta aperta in più rispetto al farmi vivo direttamente come sconosciuto “cantore di Dante”.

E il suo itinerario? Già delineato?

Dall’1 al 16 luglio, partendo da Biban di Carbonera (TV) dove abito, arriverò a Padova per poi proseguire fino a Ferrara, Ravenna, Rimini, Caresto di S.Angelo in Vado (PU), Urbisaglia (MC), Senigallia, Porto S.Giorgio, Montalto delle Marche (AP), Camerino, Foligno, Assisi, Sinalunga (AR), Monteriggioni fino a concludere a Firenze e ritornare  a casa in treno.

Tutto in quindici giorni? Oltre che un appassionato di Dante lei è anche un ciclista formidabile! Ha già scelto i brani da proporre?

Reciterò le pagine più famose (il Canto di Paolo e Francesca, quello di Ulisse o del Conte Ugolino, il Canto di s.Francesco o l’ultimo del Paradiso…) cercando una sintonia con il luogo in cui mi troverò (tutte le regioni che attraverserò sono state ben conosciute da Dante durante il suo esilio) e tenendo conto anche delle richieste che mi venissero rivolte da quanti mi aiuteranno ad organizzare le serate sul posto.

A proposito di persone che organizzeranno i suoi incontri, ha già una idea di chi saranno?

Sono in prevalenza amici o “amici-di-amici”, singoli o rappresentanti di associazioni culturali del posto, comunità religiose, parrocchie o coppie, famiglie, Bed and Breakfast piuttosto che agriturismi e così via. Nessuna pretesa di grandi numeri di pubblico: immagino che la serata potrà essere all’insegna della familiarità e della semplicità, con la possibilità, come sempre, di intervenire, partecipare con domande, risonanze, impressioni che di solito non mancano dopo la recita del Canto, che introduco sempre per consentirne la comprensione anche ai meno “addetti ai lavori”.

Non possiamo che augurarle il successo che merita questa sua iniziativa!

Grazie. Io ho la speranza (perché no?) che queste serate possano essere seme, in futuro, di altri momenti di ascolto della Divina Commedia in occasioni appositamente organizzate!

Sicuramente, i semi non sono mai sprecati! 

Chi fosse interessato a organizzare un incontro con il prof. Battistella, lo può contattare sulla sua pagina Facebook @ascoltodanteevivo,  direttamente per telefono (340-6818611) o all’indirizzo di posta elettronica  giorgiobattistella8@gmail.com

Potrebbe interessarti anche:

No Comments

Lascia un Commento

Questo sito web utilizza cookie per offrirti la migliore esperienza possibile. Puoi avere dettagli visitando l’informativa estesa dei Cookie.

Cookie Policy

Privacy Policy