Arte e Cultura Lombardia

La Sala degli Orologi del Museo Poldi Pezzoli di Milano

27 Ottobre 2015

Una importantissima collezione di orologi antichi, recentemente restaurata e valorizzata dalla nuova sistemazione della Sala degli Orologi del Museo Poldi Pezzoli di Milano è stata riaperta al pubblico il 17 ottobre 2015, ampliata negli spazi, pronta ad accogliere nuove donazioni.

sala orologi poldi pezzoli

E’ stata per me l’occasione per ritornare in quello che è da sempre uno dei miei musei preferiti. Forse perché è stato una casa prima di diventare un museo, e delle case conserva scorci di intimità. Ogni volta che entro al Poldi Pezzoli, magari per godermi anche solo una sala, non posso fare a meno di fermarmi per pochi istanti nel piccolo atrio da cui si sale alle stanze superiori.

Qui, nella penombra che esalta i giochi di luce, c’è una fontana estremamente scenografica, incorniciata dalla bella ringhiera in ferro battuto dello scalone. Arabeschi, putti e lo stemma della famiglia che fu proprietaria del palazzo accolgono chi entra, sorretti da un mascherone dalla bocca spalancata sulla piccola vasca dalle forme sinuose, circondata da un pavimento di marmo nero impreziosito da intarsi.

poldi pezzoli

Un anticipo della bellezza e della raffinatezza delle collezioni che hanno reso famoso il Poldi Pezzoli.

Tra queste la raccolta di orologi antichi, iniziata con una prima collezione di 25 pezzi che si è arricchita nel tempo con successivi lasciti fino a diventare la prima per importanza in Italia e tra le più importanti del mondo. Importantissimi il lascito dell’architetto Piero Portaluppi, con i suoi 220 orologi solari e quello dell’industriale Bruno Falck, con pezzi che raccontano la storia dell’orologeria di lusso in Europa attraverso i secoli.

sala orologi poldi pezzoli

Tra i “gioielli” della collezione, il primo orologio portatile al mondo, costruito nel 1530 in Germania; un orologio del ‘500 dalla cassa in oro a forma di libro, realizzato per un prelato;

Primo orologio portatile poldi pezzoli

bellissimi lavori barocchi tedeschi e superbi lavori in smalto francesi . Le centinaia di pezzi della collezione (non tutti esposti), che comprende anche 170 chiavi da carica, possono competere per bellezza e importanza storica con le più importanti collezioni al mondo dedicate esclusivamente agli orologi e con il British Museum per la quantità e qualità dei pezzi più antichi.

sala orologi poldi pezzoli

Fermi e chiusi in vetrina questi bellissimi oggetti perdevano la loro anima, la loro stessa storia. E’ per questo che l’ultimo intervento di restauro è stato decisivo per far ritornare a “vivere” i preziosi orologi. Non solo le casse, veri gioielli di oreficeria dalle forme più fantasiose, ma anche i meccanismi, altrettanto eleganti e preziosi (e per me incredibilmente affascinanti nel loro compito, quasi metafisico, di “dare forma” al tempo) sono stati revisionati e restaurati.

Una trentina di loro potranno ancora suonare le ore, magari muovendo delicati e bellissimi automi, come quelli che fanno avanzare il Carro di Diana (appartenuto a Gian Giacomo Poldi Pezzoli)

carro diana poldi pezzoli

o il putto che batte le ore aiutandosi con piccoli calci, seduto su una grande pendola da muro.

Putto sala orologi poldi pezzoli

E continueranno ad affascinare chi saprà cogliere la bellezza che racchiudono.

Da notare

L’allestimento della Sala degli orologi, che ricalca la precedente sistemazione, aggiornandola, è stato pensato e realizzato come fosse una “scatola-scrigno destinata a contenere e insieme esaltare la rarità della collezione […] una serie di nuovi espositori [consentiranno] la presentazione a rotazione delle opere, rinnovando così periodicamente il percorso di visita”.

I meravigliosi meccanismi degli orologi si possono scoprire grazie a “Time Pieces” una postazione touchscreen fissa che permette di navigare a 360° in un ambiente tridimensionale, “entrando” all’interno degli ingranaggi, scegliendo e ingrandendo foto in alta risoluzione alla scoperta dei dettagli.

Video in hd mostreranno il funzionamento degli orologi in azione, come ad esempio il movimento degli automi.

sala orologi poldi pezzoli

Museo Poldi Pezzoli

Oltre a grandi opere pittoriche italiane dal 1400 al 1700 il museo ospita mobili, tappeti e gioielli, orologi ed armi dal periodo romano al 700.
via Manzoni,12   Milano
tel.02 794889
www.museopoldipezzoli.it

Orari e prezzi della visita

Come arrivare

Metro M3 fermata Montenapoleone o Duomo
Metro M1 fermata Duomo
Tram 1 fermata Montenapoleone M3

Seguici su Facebook e su Instagram

cercando vagabondiinitalia.it troverai altre foto dei nostri “vagabondaggi”.

 

Italia Regioni Lombardia

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply

Questo sito web utilizza cookie per offrirti la migliore esperienza possibile. Puoi avere dettagli visitando l’informativa estesa dei Cookie.

Cookie Policy

Privacy Policy