Arte e Cultura Lombardia

Un Carnevale antico a Schignano

27 Gennaio 2017
Le immagini sono tratte dal sito ufficiale del Carnevale di Schignano

Il Carnevale non vi attira più? Ormai sono eventi  troppo banali o troppo turistici, privi di spontaneità? Beh, non avete tutti i torti. Però… però, a ben cercare, qualcosa di veramente interessante e divertente c’è ancora. Magari in piccoli paesi di montagna, come Schignano.

schignano carnevale

Noi, Vagabondiinitalia.it, abbiamo un debole per la cultura delle nostre Alpi e di tutte le nostre montagne. Sono luoghi un po’ incantati, dove le tradizioni si sono mantenute a causa dell’isolamento che li  ha caratterizzati a lungo. E il Carnevale è un evento che da sempre ha coinvolto tutta la comunità e continua a farlo nelle località più piccole e più lontane dalle grandi rotte turistiche.

Noi quest’anno abbiamo scelto di andare a divertirci al carnevale di Schignano, un paese di neppure mille abitanti  suddivisi in sette frazioni  in una conca fra le montagne della Valle d’Intelvi, sulla sponda occidentale del Lago di Como.

schignano carnevale

Il  carnevale è una tradizione molto sentita dagli abitanti e i personaggi  principali che lo animano richiamano l’antica divisone in classi della popolazione, che si riflette nella contrapposizione tra i Bèi e i Brùt, i belli e i brutti.

Il personaggio del Bello, il mascarùn, è addobbato da signore, con un ricco costume dai colori vistosi,  ornato da pizzi e gioielli. Ha un gran pancione (segno di opulenza) e indossa un cappello ornato di fiori e di nastri. In vita porta quattro campanelli dal suono gentile, le bronze,  che ne annunciano l’arrivo.

schignano carnevale

Il Brutto è il povero, vestito di stracci, tute da lavoro, scarpe scalcagnate. Porta oggetti strani, a volte una vecchia valigia che trascina con aria stanca, quasi a ricordare che, finito il carnevale, fino a pochi decenni fa  per molti era l’ora di lasciare il paese in cerca di lavoro. Anche i brutti portano delle campane, ma di poco conto, le cioche, dal suono sgraziato e sordo.

schignano carnevale

A volte il Bello tiene legata con una fune la Ciocia, la sua moglie-serva, vestita con poveri abiti e zoccoli di legno.  Unico personaggio che parla, porta con sé gli strumenti del lavoro femminile e segue malvolentieri il marito, inveendo contro di lui che, nel frattempo, corteggia le altre donne.

schignano copertina 1

Non mancano altri personaggi a movimentare le strade del paese, dove chiunque può “mettersi in maschera” improvvisando con quello che ha e tutti, ma proprio tutti, indossano bellissime maschere di legno sapientemente tornite dai maestri intagliatori del paese, riuniti nell’associazione La M.A.SCH.E.R.A. di Schignano,  veri artisti  che fanno parte della rete dei mascherai dell’arco alpino.

schignano maschere

Volete venire anche voi?  Che ne dite, ci troviamo insieme  a Schignano per festeggiare il carnevale? Noi ci saremo venerdì 24 e sabato 25 febbraio.

Volete saperne di più per organizzare una gita? Cliccate su http://carnevaledischignano.it

Non potete venire? Vi racconteremo il carnevale di Schignano su vagabondiinitalia.it al nostro rientro.

 

Come arrivare a Schignano?

Da Como fino ad Argegno con la corriera della linea C10 o C20. Ad Argegno coincidenza con la linea C21 Argegno – San Fedele d’Intelvi  fino a Schignano.
Orari su www.asfautolinee.it

E per fermarsi a dormire a Schignano?

Noi abbiamo trovato all’ Agriturismo Al-Marnich
Località Marnico, 8, 22020 Schignano CO   Telefono: +39031819242

 

Seguici su Facebook e su Instagram

cercando vagabondiinitalia.it troverai altre foto dei nostri “vagabondaggi”.

 

Italia Regioni Lombardia

Potrebbe interessarti anche

Nessun Commento

Questo spazio è per te, lascia i tuoi commenti e condividi le tue esperienze, i tuoi progetti di viaggio.
Se lo utilizzi, farai crescere la comunità dei ”vagabondi in Italia”.

Lascia un Commento