Arte e Cultura Lombardia

“Dietro le quinte” del Piccolo Teatro di Milano

7 Gennaio 2016

Il “dietro le quinte” di un teatro mi ha sempre affascinato. Non so cosa avrei dato per poter salire sul palco e sgusciare dietro il tendone del sipario fra le quinte, dove spariscono misteriosamente gli attori.  Così, quando ho letto dell’iniziativa della Casa delle Donne di Milano di una visita guidata al Piccolo Teatro e al suo spazio più inaccessibile, quel “dietro le quinte” che tanto ha sempre stuzzicato la mia curiosità, non ho esitato a iscrivermi.

piccolo teatro milano

Appuntamento nell’atrio della biglietteria del Teatro Strehler, una delle tre sedi de “il Piccolo”, come lo chiamiamo tutti a Milano. Altre due sono il Teatro Studio Melato, spazio sperimentale con la scuola di teatro, posto sull’altro lato di via Rivoli che costeggia il nuovissimo Teatro Strehler affacciato su largo Greppi, e il Teatro Grassi, nelle sede storica del Piccolo Teatro in via Rovello, dove si apre anche il bel Chiostro Rinascimentale che ospita eventi e spettacoli.

Siamo una trentina di donne di tutte le età, comprese alcune giovani africane che seguono i corsi di italiano  tenuti da volontarie socie della Casa delle Donne. Siamo tutte molto contente di questa occasione così inedita e si respira l’aria allegra di una gita scolastica un po’ sui generis.

piccolo teatro con la casa donne

La nostra guida, molto simpatica, lavora per il teatro e si presenta come addetta al “pubblico organizzato”, un’espressione che trovo divertente. Per contrapposizione mi immagino un “pubblico disorganizzato” e sorrido pensando a cosa può combinare un pubblico così!

Attraversiamo il foyer e scendiamo in platea.

piccolo teatro platea

Ci sono già stata diverse volte ma non l’ho mai vista come la vedo adesso. Così vuota si nota la sua bellissima struttura che ”racchiude” con la sua forma semicircolare la voce degli attori.

piccolo teatro la platea

Img: Stefano Suriano www.ordinearchitetti.mi.it

Qui, durante l’inaugurazione nel 1998, si rappresentò Così fan tutte di Mozart, ultima regia di Giorgio Strehler, uno dei fondatori del Piccolo Teatro. Sul palcoscenico è già allestita la scenografia di Non ti pago di Eduardo De Filippo che andrà in scena alla sera . Non resisto alla tentazione di fotografarla. E non sono l’unica!

piccolo teatro il palcoscenico

La sartoria è la tappa successiva. Siamo tutte curiose e ci dirigiamo lungo lo stretto corridoio ridendo e pregustando questo altro luogo magico. Qui, tra banconi, stoffe e infinite scatole tutte classificate e messe in fila lungo le pareti (come sarebbe bello poterci sbirciare dentro! Chissà quali “tesori” si troverebbero!) si respira la “creazione” dei costumi di scena.

piccolo teatro la sartoria

Alcuni sono veramente bellissimi. Altri, semplicemente emozionanti. Lo è sicuramente il costume da Arlecchino del mitico Ferruccio Soleri, che dal 1959 (il 6 novembre 2015 ha compiuto 86 anni!) continua a interpretare Arlecchino, compresi salti e sberleffi.

Per la sua incredibile continuità nell’interpretazione dello stesso personaggio, nel 2010 è stato menzionato nel libro del Guinness dei primati per i suoi ben 50 anni di Arlecchino!

Video promosso e realizzato da Pino Pietrolucci. Da un’idea di Claudia Rittore. Regia: Rodolfo Roberti

Io l’ho visto recitare tanti anni fa in una bella sera d’estate nei giardini della Villa Reale di Milano, la cui facciata posteriore diventava un bellissimo fondale del palcoscenico montato all’aperto. Ne ho ancora vivo il ricordo e trovarmi davanti a quel costume (riesco anche a toccarlo, con un gesto un po’ feticistico) mi emoziona un po’.

costume arlecchino soleti al piccolo teatro

Mi guardo intorno e vedo che non sono la sola a subire il fascino di questo ambiente, in cui si mantiene e si ritrasmette la storia del Piccolo Teatro.

casa delle donne al piccolo teatro

 Nella foto Paola Fonticoli

Finalmente eccoci nel posto più affascinante di ogni teatro: il tanto atteso “dietro le quinte”. Passando tra casse di attrezzature, arriviamo in uno spazio enorme. Qui si alzano i fondali di scena. Nella semioscurità, ci sentiamo piccole piccole di fronte a un enorme spazio che si innalza per oltre 6 metri!

piccolo teatro il retroscena

Ormai abbiamo visto tutti i segreti del Piccolo Teatro e crediamo che la nostra visita sia finita. Ma ecco un altro sotterraneo!  Dove stiamo andando? In un altro teatro! Sotto via Rivoli corre il percorso che unisce il Teatro Strehler al Teatro Studio dove sbuchiamo, ridendo divertite da questa inattesa “avventura”, nell’atrio della biglietteria.

La struttura è quella del vecchio e “glorioso” Teatro Fossati, luogo storico di Milano, che nella sua facciata su corso Garibaldi mostra le statue in terracotta di Giuseppe Garibaldi e della moglie Anita.

teatro fossati a Milano

Img: Giovanni Dall’Orto

L’interno invece è modernissimo. Palcoscenico e platea sono spazi contigui, senza interruzione. Ci si siede praticamente ai piedi degli attori, mentre tutto intorno corrono balconate che richiamano i cortili delle case di ringhiera tipiche della vecchia Milano. Bellissimo.

teatro studio a Milano

La visita ora è veramente finita. Come ricordo mi faccio fare un foto con Livia Sismondi,  una mia nuova amica di questa straordinaria visita.

casa delle donne al piccolo teatro

 

Piccolo Teatro Streheler e Teatro Studio Melati
MM2 fermata Lanza
info@piccoloteatro.org

Casa delle Donne
via Marsala, 8 angolo via Milazzo
Fermata Moscova: Linea verde MM2, Bus 43, 94 e N94
La Casa delle Donne di Milano è sempre aperta nei seguenti giorni e orari:
dal lunedì al venerdì dalle 17.00 alle 19.30 e il mercoledì anche dalle 11.00 alle 13.00
info@casadonnemilano.it

 

Seguici su Facebook e su Instagram

cercando vagabondiinitalia.it troverai altre foto dei nostri “vagabondaggi”.

 

Italia Regioni Lombardia

Potrebbe interessarti anche:

No Comments

Lascia un Commento

Questo sito web utilizza cookie per offrirti la migliore esperienza possibile. Puoi avere dettagli visitando l’informativa estesa dei Cookie.

Cookie Policy

Privacy Policy